È possibile considerare il sesso come un evento atletico? – Bruno Fabbri. Il sesso come sport

0
1663

È possibile considerare il sesso come un evento atletico? Si possono utilizzare criteri medico sportivi per analizzare l’amplesso nelle sue variabili fisiologiche? E ancora: si possono individuare metodologie di allenamento specifico per raggiungere la massima performance nell’attività sessuale?

A offrirci le risposte, accompagnandoci e facendoci scoprire molti angoli ancora sconosciuti del pianeta sessualità, è il dottor Bruno Fabbri, ricercatore e medico dello sport, autore dell’originale libro “Il Sesso come Sport”. Il volume, già in commercio, si propone, tra il serio e l’ironico, di offrire una lettura medico-sportiva del sesso, evidenziando dei training di allenamento preparati specificatamente per affrontare i match amorosi più importanti della nostra vita, evitando così nel contempo i flop più imbarazzanti. Un lavoro che spazia in vari campi della sessualità, maschile e femminile, toccando temi caldi, come l’amplesso e l’orgasmo ideali, la fisiologia energetica e biomeccanica del sesso, l’analisi dei nutrienti e integratori, farmacologia e chirurgia, attività fisica e riabilitazione, sesso sport e salute da raggiungere attraverso una proposta di allenamento specifico e personalizzato.

A rendere imperdibile questo “Il Sesso come Sport” del dottor Fabbri una serie di aneddoti, curiosità e tante pillole di saggezza che faranno scoprire al lettore una dimensione solo apparentemente risaputa, ma che si rivelerà inevitabilmente sconosciuta. Il libro “Il Sesso come Sport” è destinato così a diventare un fedele e prezioso testimone delle ore più liete della vostra vita. 

www.ilsessocomesport.it
IL SESSO COME SPORT pp. 172 Euro 18.50

Chi è l’Autore?

La medicina è scienza, conoscenza, ma soprattutto arte, forse tra le più sublimi. E il medico deve racchiudere in se entrambe le passioni. E’ quanto ha saputo fare nel corso della sua vita professionale il dottor Bruno Fabbri, legando l’attività medica, al pianoforte, ma anche al suo essere autore di colonne sonore per testi teatrali, e poi ancora insegnante di musica e scrittore. Marchigiano di Mondavio in provincia di Pesaro, 64 anni, coltiva fin da bambino la sua passione per la musica, per il mondo dello spettacolo in generale. A sette anni inizia privatamente lo studio del pianoforte che poi completa diplomandosi in Pianoforte principale in Didattica della Musica al Conservatorio Cesare Pollini di Padova. Contemporaneamente si laurea in Medicina e chirurgia all’Università di Bologna e successivamente consegue due specializzazioni, in Medicina del Sport sempre a Bologna, e Medicina Termale all’Università Luigi Vanvitelli di Napoli.

Intensa la sua attività medica prevalentemente svolta nel Veneto, alla quale unisce i Master internazionali in Cardiologia applicata allo Sport e in Scienze dell’Alimentazione applicata allo sport istituiti dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano. Partecipa anche all’attività didattica integrativa del corso di perfezionamento in fisiologia dello sport e al corso di Nutrizione Umana, entrambe all’Università di Napoli. Si perfeziona inoltre in Ossigeno-ozono terapia all’Airas di Padova. Proficua pure la sua attività come Direttore del Centro di Medicina dello sport di Padova partecipando al Programma post flight rehabilitation of the Russian Cosmonauts in the thermal area e seguendo il recupero dei cosmonauti della stazione internazionale Mir. E’ stato medico Doping Control Officer della Federazione Medico Sportiva Italiana, collaboratore medico della Federazione Ciclistica italiana, della Federazione Bocce, della Federazione Pugilistica italiana di cui è stato anche medico federale. Ha collaborato con la Federazione Motociclistica e la Commissione sportiva automobilistica dell’Aci. Ha svolto intensa attività come relatore in congressi a carattere medico in Italia e all’Estero. La sua passione per la musica e l’arte lo ha portato a realizzare, insieme al gruppo Robert e i suoi Deniri, il compact disk “Seri di muore”. E’ anche autore delle musiche dell’opera teatrale “Quella notte su Luna”. 

Ma soprattutto ha suscitato grande interesse la prima edizione del libro “Il sesso come sport”, uscito in libreria nel 2000 e di cui oggi,  a distanza di oltre vent’anni, esce la seconda edizione che si occupa anche dell’aspetto riabilitativo. All’epoca la sua guida pratica all’allenamento per i match più importanti della nostra vita, un sofisticato e innovativo trattato di medicina dello sport applicato al sesso, ha avuto immediatamente grande eco sulla stampa internazionale e nazionale. La notorietà figlia del successo editoriale ha poi visto il dottor Fabbri protagonista, come ospite e relatore, di diverse trasmissioni televisive di grande popolarità e ascolto, come soprattutto il Maurizio Costanzo show. La sua passione dirompente per il mondo dell’arte in generale, non poteva poi che trascinarlo nel cinema, dove ha partecipato alle riprese dei film “La lingua del Santo” e “Io sono lì” del regista Carlo Mazzacurati. La sua ultima scorribanda nel pianeta televisione è di qualche mese fa, quando in coppia all’amico Alex Schwazer, campione olimpico della marcia alle Olimpiadi di Pechino 2008, ha partecipato alla nona edizione del reality show Pechino Express.